La “mission” di Univale Onlus

UNIVALE è nata nel 1990 come associazione di volontariato per offrire un aiuto concreto ai pazienti ematologici (e, dal 2004, oncologici) ed alle loro famiglie.

Soci fondatori:

  • Fiumanò Mario Saverio;
  • Muffatti Albino;
  • Glaviano Bruno;
  • Bera Emanuela;
  • Siani Alberto;
  • Zanoli Giusy;
  • Paniga Massimiliano;
  • Suor Aceti Teresina.

Vive ed opera grazie al contributo fattivo ed economico di volontari di istituzioni e di molteplici iniziative volte alla raccolta di fondi.

Segue i casi che vengono segnalati da istituzioni o privati, offrendo gratuitamente consulenza per il disbrigo di pratiche amministrative ( per invalidità, cure domiciliari, etc.) supporto psicologico ed aiuti economici alle famiglie.

Un servizio di particolare importanza e di grande valore è costituito dai trasporti protetti, effettuati tramite una convenzione con la C.R.I.

La maggior parte dei pazienti seguiti da Univale è in cura presso vari centri specialistici fuori provincia, dove si devono recare per sottoporsi ad accertamenti e terapie.

I trasferimenti sono molto faticosi per i pazienti ed i familiari che li assistono; le preoccupazioni per quanto potrà avvenire, le ansie legate alle terapie da affrontare, le condizioni sanitarie spesso precarie, lo scoramento per i progressi lenti, le recidive, le sofferenze da affrontare rendono prezioso il non doversi preoccupare degli aspetti logistici del trasporto ( guidare, arrivare in tempo, trovare un parcheggio).

In più il volontario, possibilmente sempre lo stesso, diventa un amico, un confidente discretodisponibile se lo si desidera, rispettoso del silenzio e delle preoccupazioni di chi trasporta.

Ancora, per pazienti e genitori, provati dopo le terapie, stanchi per l’assistenza prestata spesso in condizioni di precarietà e disagio, è un conforto trovare un mezzo accogliente, una persona di fiducia a cui affidarsi per un ritorno a casa in sicurezza.

Nel 2004 Univale ha deciso di allargare la sfera della sua attività a tutti i pazienti oncologici, estendendo la rete di protezione ad un target ben definito e ad un’utenza più vasta, aprendosi a tutto il mondo dei pazienti oncologici della Provincia di Sondrio e modificando parzialmente il proprio statuto.

Dal 2004 al 2010 l’Associazione ha supportato in modo molto oneroso il reparto di Oncologia dell’Ospedale di Sondrio, informatizzando il Day Hospital e contribuendo al suo condizionamento, realizzando interamente l’ambulatorio, istituendo borse di studio per medici, psicologi e data manager, stipendiando una segretaria, sostenendo corsi di formazione per il personale e per i volontari, collaborando fattivamente a soddisfare le esigenze ed il confort dei pazienti.

Univale ha sempre auspicato e continua a promuovere una collaborazione con le altre associazioni che si occupano dei malati per poter garantire la continuità nell’assistenza a 360 gradi.

Per agevolare i pazienti che risiedono lontano e si rivolgono all’Ospedale di Sondrio per cure e controlli, Univale ha inaugurato, nel 2009, Casa Fabrizio 1 e Casa Fabrizio 2, strutture in grado di accogliere i malati ed i loro accompagnatori, anche se portatori di handicap.

Per essere vicina ed offrire un servizio più continuativo ed efficace agli ammalati, Univale si è dotata di una sede operativa nei pressi dell’Ospedale di Sondrio e di Casa Fabrizio 2.